Il Cuore in Campo - Riccardo Pittis si racconta per La Stella di Lorenzo

Palazzina LibertyLargo Marinai d'Italia, Milano

Giovedì 21 Aprile 2016

Il primo evento, organizzato da La Stella di Lorenzo Onlus nella città di Milano,  e patrocinato dal Consiglio di zona 4, si è svolto nella splendida cornice della Palazzina Liberty 

E' stata, per il presidente della Onlus, l'occasione per illustrare ai presenti il grande impulso registrato, in questi primi mesi dell'anno, dal progetto di prevenzione della morte improvvisa nei giovani: da gennaio, infatti, è stato eseguito un elettrocardiogramma a più di tremila ragazzi, un numero ben superiore a tutti gli studenti sottoposti ad indagine nei tre anni precedenti.

All'incontro hanno partecipato come relatori il Dott. Gabriele Vignati, responsabile del Reparto di Cardiologia Pediatrica dell'Ospedale Niguarda, la Dott.ssa Loredana Bigatti, Presidente del Consiglio di zona 4, il Dott. Luigi Costanzo, Presidente della Commissione Educazione di zona 4, la Dirigente scolastica dell'Istituto Comprensivo Marcello Candia, Prof.ssa Rossana Di Gennaro, il cui Istituto ha partecipato al progetto lo scorso anno, il Dott. Pasquale Cormio che ha presentato l'evento e ha voluto ricordare il ruolo del Gruppo Helvetia Italia, sponsor delle campagne di screening, fin qui condotte nel comune di Milano.

Ospite d'onore della serata è stato Riccardo Pittis, grande campione del basket italiano, già capitano dell'Olimpia Milano, della Benetton Basket, della Pallacanestro Treviso e della Nazionale italiana di basket.

Pittis ha raccontato la sua esperienza di sportivo, di uomo e responsabile di team; di come ha affrontato, con determinazione e forza di volontà, le difficoltà e gli ostacoli che inevitabilmente si presentano nel corso della carriera di un professionista che pratica lo sport ai massimi livelli e come li ha brillantemente superati.

Al termine del suo intervento, Pittis ha voluto spiegare il motivo per cui ha accettato, senza esitare un istante, l'invito a sostenere la Onlus offrendo la sua testimonianza. Nel breve video, disponibile anche a questo link, si può ascoltare cosa lo ha spinto a farlo.

Un ringraziamento particolare ai giornalisti che hanno assistito all'evento: Sergio Biagini, autore di alcune delle foto e Alessandra Gaeta che ha dato ampia visibilità al progetto di prevenzione e all'evento, attraverso il suo articolo sul Social Magazine Good Morning TV.