• La Stella di Lorenzo

Concerto "OperaZero"

Roma, Auditorium del Massimo - Via Massimiliano Massimo, 1

11 aprile 2015

Straordinaria partecipazione di pubblico che ha gremito l'Auditorium del Massimo in ogni ordine di posti per assistere al concerto di beneficenza, organizzato per raccogliere fondi da destinare al progetto di ricerca sulle cardiopatie aritmiche.

Un evento speciale: un concerto, un omaggio alla carriera di uno dei cantautori italiani più amati, popolari e di maggior successo, dalle grandi capacità istrioniche, provocatrici e trascinanti: Renato Zero. Le sue canzoni più famose, interpretate da Daniele Si Nasce, accompagnato dall'orchestra OperaZero, diretta dal M° Ivano Guagnelli.

L’Orchestra di OperaZero e il talento di Daniele Si Nasce hanno regalato al pubblico un concerto strepitoso. Attingendo dallo smisurato repertorio di Renato Zero hanno spaziato in lungo e in largo proponendo brani molto noti (tra gli altri: “Vivo”, “Amico”, “Niente trucco stasera”, “Spalle al muro”, “Mi vendo”, " Periferia", “Siamo Eroi”, “I Migliori Anni”, Il Carrozzone”, Il Cielo”) e un brano inedito, composto per l'occasione, e dedicato a Lorenzo: "Se Vedessi una Stella".


Numerosi ospiti hanno partecipato allo spettacolo, mostrando il loro talento nell'interpretare, secondo il proprio estro, alcuni brani di Renato Zero: il tenore Alessandro Sebastiani che ha aperto la serata, e ancora, Max Agresti, Vincenzo Capua, Fiammetta, il dj Aldo Haldo Carpanzano e il corpo di ballo ZeroDance con coreografie di Sheryl Mancini. Applausi scroscianti hanno sugellato la straordinaria performance di Giandomenico Anellino, che ha accompagnato alla chitarra Daniele Si Nasce in un medley di brani, entusiasmando ed emozionando letteralmente il pubblico con il suo virtuosismo inarrivabile. Molto apprezzato l'intervento del M° Piero Pintucci chiamato sul palco da Daniele Si Nasce e che, dopo aver elogiato i componenti dell'orchestra per la loro preparazione e affiatamento, ha intrattenuto il pubblico con aneddoti riguardanti il suo rapporto artistico con Renato Zero, chiamando in causa anche il grande Luciano Ciccaglioni.

La serata è stata anche l'occasione per il Presidente della Onlus per presentare al pubblico l'opera dello scultore Fernando Mario Paonessa, "La Stella di Lorenzo", una scultura in bronzo che, oltre a richiamare il logo dell'Associazione, rappresenta simbolicamente in chiave scultorea l'avvenimento tragico che ne ha originato la costituzione. Il Presidente ha spiegato al pubblico che l'opera costituirà un riconoscimento che l'Associazione ha in animo di istituire per premiare personalità che si sono particolarmente distinte nel campo della ricerca scientifica, della cultura, dello spettacolo.

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti